5 cose inusuali da fare a Rodi

L’isola greca di Rodi è ben nota in Italia ed è una delle mete più conosciute per le vacanze. È famosa per il suo mare cristallino, le vestigia dei palazzi dei Cavalieri di San Giovanni e i siti archeologici che ne rammentano la sua antica storia. I visitatori che raggiungono l’isola solitamente si concentrano su queste attrazioni, soprattutto sul mare e su tutte le attività di divertimento ad esso legate.
Vi propongo allora 5 attività/cose da vedere inusuali, magari non tutte da fare la prima volta che si visita l’isola, ma se avete tempo e vi incuriosiscono perché no?

 

    • Visitare la Valle delle farfalle a Petaloudes
      Chi si aspetta che nell’entroterra di Rodi ci sia questo luogo ombroso e fresco. La valle delle farfalle porta questo nome per un particolare tipo di falena dalle ali giallo/marroni e il corpo rosso che usa fermarsi sugli alberi e le rocce di questa zona boscosa. Per pochi euro potrete entrare nella valle ed ammirare questi insetti, non dimenticando di portare il massimo rispetto per il posto e evitando di fare rumore per far alzare in volo le farfalle. Se costantemente disturbate esse potrebbero disertare in futuro la valle e voi avrete contribuito a rovinare questo luogo. Quindi shhhh! Godetevi il verde e la pace.

 

    • Raggiungere i ruderi degli antichi castelli
      No, non sto parlando del Palazzo del Gran Maestro di Rodi e del Forte di San Nicola posto all’ingresso del porto di Mandraki. Sparsi sull’isola ci sono altri tre castelli in stato di ruderi. Se siete abbastanza avventurosi e volete ammirare la costa e l’entroterra da un punto di vista diverso raggiungeteli! Il castello di Monolithos, quello di Kritinia e il castello di Feraklos potrebbero sorprendervi.
      In particolare consiglio i primi due al tramonto, visto che si trovano sulla costa occidentale, e il terzo ovviamente all’alba trovandosi ad oriente.
      Attenzione però, sono per buona parte dei ruderi e nonostante siano facilmente raggiungibili e frequentemente visitati non sono messi in sicurezza.

 

    • Assaggiare il miele a Siana
      Rodi è conosciuta anche per il suo ottimo miele. Se avete un po’ di tempo non perdete l’occasione di fare un salto a Siana, cittadina dell’entroterra dell’isola non molto distante dalla costa occidentale. Troverete banchetti sparsi qua e là lungo la strada principale e le altre vie organizzati dagli stessi apicoltori.
      Allora perché non fermarsi a degustarne un po’ e ad acquistare qualche vasetto?

 

    • Arrivare fino al faro di Prassonissi
      Prassonissi è quello sperduto promontorio di terra a sud dell’isola di Rodi, collegato ad essa tramite un corridoio sabbioso visibile solo nel periodo estivo. Il posto è famoso perché  qui si incontrano due mari: il Mediterraneo e l’Egeo. Il primo è solitamente molto più mosso del secondo e l’effetto visivo che si gode dalla spiaggia di Prassonissi è indimenticabile. Se non vi piace fare surf potete provare ad avventurarvi sul promontorio fino a raggiungere il faro abbandonato dove conquisterete il punto più meridionale dell’isola.

 

    • Spingersi fino alla tomba di Kleoboulos
      L’ultima idea è solo per i più temerari. Guardando il mare verso nord-est da Lindos, noterete una brulla lingua di terra con un’antica costruzione circolare sperduta nel nulla. Ecco quella è la tomba di Kleoboulus. Forse camminare in mezzo al niente per un’ora sotto al sole non sarà una delle attività più invitanti, ma la vista sul mare e su Lindos da lì potrebbero ripagarne lo sforzo. C’è anche chi consiglia di ammirare l’alba da quel punto, dicono sia magico.
      Di sicuro c’è una sola cosa: se cercate il vostro “Io” lì lo troverete.

Alessandra Ditta

 

 

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Serena ha detto:

    Grazie Alessandra! Forse la prossima estate riuscirò ad andare a Rodi e sicuramente vorrò visitare il Faro di Prassonissi e assaggiare il miele a Siana! Grazie per i tuoi preziosi consigli!

    Mi piace

    1. AlessandraDitta ha detto:

      Sarà una splendida vacanza Serena, Rodi è una bellissima isola. Arriveranno altri articoli su Rodi dopo le feste. Un abbraccio!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...