Le “caves ouvertes” nel Cantone di Ginevra. Per gli amanti del vino

Ieri, per la prima volta, ho partecipato all’evento delle caves ouvertes svizzere, dove si ha la possibilità di fare degli assaggi di vini, e oggi ve ne parlo qui sul blog.

L’apertura delle cantine si svolge annualmente ed è un momento da cogliere al volo, perché piacevole e poco costoso. In particolare, ho partecipato all’apertura delle cantine che si trovano nel cantone di Ginevra, nella zona vitivinicola dei comuni di Dardagny e Satigny, ma l’evento si svolge anche in altri cantoni della nazione elvetica.

calici vino Ginevra

Come raggiungo la zona vitivinicola ginevrina?

Dardagny e Satigny si trovano a poca distanza da Ginevra e sono facilmente raggiungibili tramite un treno che parte dalla stazione di Ginevra (Cornavin) e che fa fermate nei vari comuni del cantone, fino a quelli interessati. Per prendere questo treno si fa lo stesso biglietto tpg degli autobus e dei tram che effettuano le corse in tutto il cantone, al prezzo di 3 franchi a corsa o facendo uno dei biglietti giornalieri.
Si può scendere a Satigny, a Rolle, a Dardagny o a La Plaine, quest’ultima fermata è il capolinea e si trova a un soffio dal confine con la Francia.
Lasciato il treno, si troveranno delle navette e degli autobus, segnalati dal simbolo e dalla scritta delle caves ouvertes, che vi porteranno in giro per il territorio, mettendo in collegamento un comune all’altro e accompagnandovi anche all’ingresso delle cantine sparse per la campagna. Le linee sono caratterizzate da colori differenti a seconda del giro svolto, sono segnalate da cartelli che evidenziano la fermata e sono organizzate con una cadenza precisa, solitamente ogni 10 minuti circa e non vi faranno temere di venire abbandonati in mezzo ai vigneti.
Chi avesse la macchina può usarla per raggiungere la zona, perché prima dell’ingresso nei comuni vengono messi a disposizione dei parcheggi, ma io non la consiglio se si viene da Ginevra. Perché prendere il proprio mezzo quando si ha la comodità e la precisione del treno, delle navette e degli autobus, che accompagnano i visitatori ovunque? E soprattutto, perché avere il pensiero di dover guidare, quando si vuole bere del vino?

cantine aperte per l'assaggio dei vini

Come funziona?

Una volta raggiunta la zona vitivinicola, troverete nei pressi delle cantine dei banchi sparsi che vi venderanno un calice in vetro al prezzo di 10 franchi.
Adesso che avete il vostro calice, sbizzaritevi a provare i vini delle varie cantine. Si tratta di assaggi, quindi non rimanete delusi se non vi riempiono il bicchiere, piuttosto divertitevi a guardare la lista dei vini proposti di ogni cantina e chiedete di assaggiare ogni vino che vi ispira e vi incuriosisce. Se poi siete appassionati o esperti e masticate un po’ il francese, potete aprire un dialogo con chi vi versa il vino, saranno felici di darvi tutte le informazioni.
Alla fine, per chi volesse, si può acquistare il proprio vino preferito, comprandolo sul posto o facendoselo spedire.

Anche il cibo è compreso nella vendita del calice?

La risposta è ovviamente no. Tutte le cantine mettono a disposizione dei cestini con del pane o altri stuzzichini, che servono a intervallare i vari assaggi di vini, ma se volete pranzare ci sono banchi appositi, che vendono per lo più salsicce e carne con pane, con un costo che va dai 5 franchi in su. Potete mangiare lì, fare un pranzo più costoso a uno dei ristoranti che trovate in giro, oppure portarvi un pranzo al sacco.
Non preoccupatevi invece dell’acqua, ci sono numerose fontanelle di acqua potabile.

Oltre alle cantine, c’è altro?

Si può trovare qualche altro banco che vende prodotti tipici, ma non sono molti. Girando invece per le cittadine ci sono ovviamente i negozi del posto, come la bellissima libreria dell’usato che si trova a Dardagny.

libreria dell'usato di Dardagny

Quando c’è l’evento e dove trovo tutte le informazioni?

Come dicevo all’inizio dell’articolo l’evento c’è una volta all’anno e nel cantone di Ginevra quest’anno era ieri, 20 maggio 2017, ma tranquilli, oltre a segnarvi un appunto per ricordarvelo gli anni a venire, siete ancora in tempo per partecipare all’apertura delle cantine nel Vallese, nel Ticino, nel Vully e nel Vaud.
Su internet trovate info sul sito di Swiss Wine.

Fatemi sapere se conoscete eventi simili!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...