Qualche consiglio per visitare l’Alhambra

L’Alhambra è probabilmente il sito storico più noto non solo di Granada, ma di tutta l’Andalusia. Si rimane meravigliati solo guardando le foto e i documentari che lo riguardano e quando si ha finalmente l’occasione di andarci e si cerca qualche recensione in merito per prepararsi alla visita, si ha il disappunto di leggere testimonianze di persone che non sono riuscite ad avere il biglietto, o che hanno avuto problemi vari sul posto.

Ma visitare l’Alhambra è davvero così complicato? In realtà no, ma solo se si prende qualche accorgimento con un buon anticipo.

Veduta Alhambra

Prima di tutto bisogna procurarsi i biglietti, che vanno prenotati in anticipo. Non fate la sciocchezza di volerli prendere sul posto, c’è un’ampia possibilità che non riusciate a trovarli, perché tutti li prenotano. Infatti, per visitare il sito, vengono messi a disposizione solo un tot di biglietti al giorno e una volta che sono finiti non c’è modo di entrare. Di solito, specialmente nei periodi di grande affluenza, le persone che non hanno la prenotazione si mettono in fila dalla mattina molto presto sperando di riuscire ad acquistare gli eventuali biglietti rimanenti per quella giornata, ma perché rischiare di rimanere fuori e farsi rovinare la vacanza dall’ansia quando basta una semplice prenotazione.

Palazzo Carlo V

Non appena conoscete con certezza i giorni della vostra vacanza, andate sul sito originale dell’Alhambra (è anche in italiano) e cliccate su “Vendita biglietti per l’Alhambra”, dove troverete tutte le informazioni e poi passate all’acquisto.
Il sito dell’Alhambra vi rimanderà a un altro sito internet (solo in spagnolo e in inglese) per la prevendita vera e propria. Potrete scegliere tra vari pacchetti, che vi daranno per esempio la possibilità di vedere il sito di notte, ma quello classico è “Alhambra General”, che permette l’ingresso all’Alcazaba, i Palacios Nazaríes e il Generalife, ovvero i giardini.
Prima di partire stampate la vostra prenotazione e presentatela alle casse dell’Alhambra il giorno stesso, ve la sostituiranno con i biglietti.

Palacios Nazaríes

Quando prenotate i biglietti dovrete scegliere il giorno della visita e poi l’orario di accesso ai Palacios Nazaríes, una delle sezioni più belle dell’Alhambra. Questi palazzi si trovano all’interno del sito, ma vengono aperti solo ogni mezz’ora a un gruppo limitato di visitatori. Scegliete bene il vostro orario, perché se arrivate in ritardo poi non avrete la possibilità di entrare.
Il mio consiglio è di dare un’occhiata subito alla mappa dell’Alhambra, in questo modo vi renderete conto della distanza  dei palazzi dall’entrata del sito ed eviterete, come ho visto fare ad un piccolo gruppo, di dovervi mettere a correre come pazzi dal Generalife perché avete l’ingresso dei palazzi dopo un quarto d’ora.
L’ideale è darsi almeno una mezz’ora di tempo per raggiungere i palazzi dall’ingresso dell’Alhambra, se è la prima cosa che volete vedere, altrimenti scegliete l’ingresso dei palazzi a qualche ora di distanza, in modo da avere il tempo di cominciare la visita dell’Alhambra con tutta calma.

Non mettetevi in fila per i Palacios Nazaríes un’ora e mezza prima del vostro ingresso se vedete che la gente lo fa. Il problema è che quando si arriva lì davanti si vede una lunga fila (almeno a me è capitato) e si pensa che occorra mettersi in coda per riuscire a stare all’ingresso dei palazzi all’ora precisa scritta sul proprio biglietto. Non è così. Le persone si mettono in fila perché vedono che altri lo fanno, ma non ce n’è alcun motivo. Ogni mezz’ora gli addetti all’ingresso dei palazzi dicono ad alta voce l’orario che può entrare e conta solo l’orario sul biglietto non la fila. Vi basterà avvicinarvi all’entrata poco prima del vostro orario ed accederete senza problemi.

Alhambra

Dopo essere entrati nell’Alhambra e magari anche ai Palacios Nazaríes, non perdete il vostro biglietto, magari pensando che non vi serva più, può esservi richiesto per entrare in altre sezioni del sito.

Infine i soliti consigli utili: scarpe comode, perché si cammina parecchio e una bottiglietta d’acqua, specialmente in estate. All’interno dell’Alhambra troverete varie fontanelle pubbliche, oltre a un paio di bar, ma è sempre meglio averne già una con sé.

Questi sono tutti i dubbi che mi erano sorti quando ho cominciato a cercare informazioni sull’Alhambra in vista del mio viaggio e che ho ritrovato pochi mesi dopo quando una mia amica mi ha chiesto aiuto per organizzare la sua visita, se ne avete altri scrivetemeli nei commenti, buona visita dell’Alhambra!

Granada dall'Alhambra

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...