Gadir, il sito archeologico di Cadice

Cadice (Cádiz in spagnolo) è una bella città dell’Andalusia affacciata sull’Atlantico. È una meta turistica molto conosciuta grazie alla sua bellezza di città costiera, alle sue spiagge, tra le quali la playa de la Caleta da cui si vede un meraviglioso tramonto, e ad alcuni suoi edifici molto famosi, come la Cattedrale con la sua caratteristica cupola dorata e la Torre Tavira.
Quello che però si sottovaluta è l’importanza archeologica di questa affollata città, pare infatti che sia stata la prima colonia fondata nell’area mediterranea occidentale dai fenici, quando la zona era un piccolo arcipelago.

Gadir

Gadir sorgeva sul punto più alto di Erytheia, l’isola più piccola dell’arcipelago, ed era caratterizzata da case costruite in argilla, che si affacciavano su strade composte di terra battuta.
Oggi, nel sito archeologico, è possibile vedere ciò che rimane di alcune delle abitazioni dell’antico agglomerato urbano e tra quel che si vede si è colpiti dai resti di un gatto della fine dell’VIII secolo a.C. e dallo scheletro di un uomo, morto durante un grande incendio che si è sviluppato in città agli inizi del VI secolo. a.C.

Gatto a Gadir

La comprensione del sito è poi resa più difficile a causa della sua stratigrafia. Sovrapposto al periodo fenicio troviamo infatti i resti di epoca romana, che sono costituiti da un’azienda legata alla pesca, della quale sono ancora ben visibili le vasche utilizzate per la salatura del pesce.

Gadir

Vale la pena di visitare questo piccolo gioiellino di Cadice, che ruberà poco tempo alla visita della città.
Il giacimento archeologico è completamente gratuito e si entra a orari predefiniti. Il circuito interno comincia con la visione di un video in spagnolo (a cui possono essere aggiunti i sottotitoli in inglese, se viene fatto presente quando si fa il biglietto) e continua nel sito vero e proprio. Si ha la possibilità di osservare tutti i resti  dall’alto grazie ad un camminamento che sovrasta i livelli antichi e per la loro comprensione ci sono degli utili pannelli in spagnolo, francese e inglese. In più gli addetti al sito rimangono sempre nelle vicinanze e sono disponibili a chiarire ogni dubbio.

Per gli amanti dell’archeologia Gadir è un motivo in più per visitare questa bella città.

Cadice

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...